Recentemente Kali Linux ha aggiunto una caratteristica al tuo tool di codifica degli hard disk: una password per l’auto distruzione dei dati.

kali-1.0.5-release

Kali Linux è una avanzata e versatile distribuzione linux ideata per test di penetrazione. Kali è nato da BackTrack, ma è cresciuta ben oltre le sue umili origini come un CD live ed è ormai diventata un sistema operativo vero e proprio.

In un recente aggiornamento, il team di sviluppo “Offensive Security Developer Team” a capo del progetto Kali Linux, ha introdotto una nuova funzionalità di protezione denominata “auto-distruzione di emergenza di LUKS” alla loro utility  cryptsetup di cifratura completa del disco.

Se si dispone di una partizione LVM cifrata con LUKS sul Kali Linux, allora verrà richiesta una password all’avvio per consentire al sistema operativo di avviarsi e decrittografare l’unità disco. Adesso è stata anche aggiunta una opzione password “nuke” che, se immessa al posto della password di decrittazione, distruggerebbe tutti i dati contenuti nel disco rendendolo inutilizzabile al momento dell’avvio.

Quindi in qualsiasi situazione di emergenza, inserendo la password nuke, si potrebbe potreggere in modo definitivo i dati in esso contenuto.