Avast è un comodo antivirus gratuito, e molto leggero in fatto di spazio occupato (solamente 40MB), prodotto dalla Alwil software molto usato dagli utenti della Microsoft.

Pur essendo Avast un software gratuito, e questo ci fa pensare che non sia all’altezza degli altri suoi colleghi, ma non è proprio così.
In questo momento, la versione 5.0.418 del software, nel quale si può scegliere quale più si preferisce; oltre la versione gratuita, ne esistono due a pagamento, una corrispondente alla precedente versione del Professional, ed un’altra, nel quale oltre alle funzioni del precedente, contiene in Firewall e l’Antispam.

Le sue funzioni

  • Si attiva all’accensione del PC
  • Scansiona la posta, e tiene sotto controllo eventuali programmi di messaggistica (MSN, yahoo..)
  • Protegge da eventuali attacchi hacker (worm, virus, trojan..)
  • Scansiona i file scaricati dalla rete (P2P)
  • Controlla i file scritti e letti
  • Blocca eventuali script ritenuti pericolosi
  • Permette di mettere in quarantena i virus

Le scansioni che effettua

Avast permette di effettuare scansioni di:

  • Sistema, scansionando l’intero OS
  • File, scansionando un determinato oggetto
  • RAM, scansionando la memoria RAM all’avvio del programma

Le novità della versione 5


Nell’ultima versione del software è stata aggiunta una nuova protezione, chiamata analisi comportamentale, che è in grado di rilevare la presenza di nuovi malware, prima sconosciuti dai produttori, e nel caso Avast notasse qualcosa di strano, avviserà l’utente, facendo passare le informazioni alla società
Alwil software, i quali osserveranno in modo più dettagliato il potenziale malware, ed in caso di bisogno, creeranno una “cura” per esso.

Ultima implementazione per gli utenti free, è l’aggiunta della tecnologia euristica, che si divide in:

  • Analisi dei file, dove ogni file a cui l’utente o il sistema accede viene analizzato
  • File, scansionando un determinato oggetto
  • Analisi Comportamentale, della quale abbiamo già parlato prima
  • SandBox, nella quale gli antivirus monitorano in un’area protetta un certo programma. Se non accade nulla, esso viene eseguito dal sistema; nel caso contrario, viene eliminato, o messo in quarantena

Inoltre, gli aggiornamenti di Avast sono automatici, perciò non bisognerà perdere molto tempo per entirsi il più sicuri possibili.

Ricorda bene, dopo l’installazione del programma, ci saranno ben 30 giorni di tempo nei quali vi dovrete registrare al sito ufficiale, il tutto gratuitamente.